Prima variante generale al piano di governo del territorio

Variante Generale al Piano di Governo del Territorio

La legge regionale n. 12 del 2005 per il Governo del Territorio ha rinnovato la disciplina urbanistica e realizzato una sorta di “testo unico” regionale mediante l’unificazione di discipline di settore attinenti all’assetto del territorio (urbanistica, edilizia, tutela idrogeologica e antisismica, ecc.).

La legge introduce, inoltre, a supporto dell’attività di programmazione/ pianificazione:

  • il Sistema Informativo Territoriale, al fine di disporre di elementi conoscitivi per la definizione delle scelte di programmazione, di pianificazione e per l’attività progettuale
  • la valutazione ambientale dei piani, al fine di garantirne la sostenibilità

La pianificazione comunale si attua attraverso il Piano di Governo del Territorio, composto da:

  • Documento di Piano che contiene gli elementi conoscitivi del territorio e le linee di sviluppo che l’amministrazione comunale intende perseguire
  • Piano dei Servizi che riguarda le modalità di inserimento delle attrezzature di interesse pubblico o generale nel quadro insediativo (vedi allegato “Piano dei Servizi“)
  • Piano delle Regole nel quale sono contenuti gli aspetti regolamentativi e gli elementi di qualità della città costruita

Con deliberazioni di Consiglio Comunale n. 9 del 15 febbraio 2012 e n. 10 del 16 febbraio 2012 è stato approvato il piano di governo del Territorio (P.G.T.) e tutti gli studi specialistici connessi.

Il Piano di Governo del Territorio (P.G.T.) così come approvato dalle suddette deliberazioni ha assunto efficacia dal giorno 9 maggio 2012, data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia – B.U.R.L

La normativa vigente stabilisce un percorso partecipativo dei cittadini alla formazione della Pianificazione Urbanistica comunale.

Le disposizioni seguenti, valide per il Piano di Governo del Territorio, si applicano anche alle varianti agli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio.

Prima del conferimento dell’incarico di redazione degli atti del Piano di Governo del Territorio, il Comune pubblica avviso di avvio del procedimento su almeno un quotidiano o periodico a diffusione locale e sui normali canali di comunicazione con la cittadinanza, stabilendo il termine entro il quale chiunque abbia interesse, anche per la tutela degli interessi diffusi, può presentare suggerimenti e proposte.

Almeno trenta giorni prima dell’adozione il Comune acquisisce, tramite consultazioni, il parere delle parti sociali ed economiche.

Entro novanta giorni dall’adozione, gli atti di Piano di Governo del Territoriosono depositati, a pena di inefficacia degli stessi, nella segreteria comunale per un periodo continuativo di trenta giorni, ai fini della presentazione di osservazioni nei successivi trenta giorni. Gli atti sono altresì pubblicati nel sito informatico dell’amministrazione comunale. Del deposito degli atti e della pubblicazione nel sito informatico dell’amministrazione comunale è fatta, a cura del comune, pubblicità sul Bollettino ufficiale della Regione e su almeno un quotidiano o periodico a diffusione locale.

Il documento di piano, contemporaneamente al deposito, è trasmesso anche all’Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) e all’Azienda Regionale per la Protezione dell’Ambiente (A.R.P.A.), che, entro i termini per la presentazione delle osservazioni, possono formulare osservazioni, rispettivamente per gli aspetti di tutela igienico-sanitaria ed ambientale sulla prevista utilizzazione del suolo e sulla localizzazione degli insediamenti produttivi.

Entro novanta giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle osservazioni, a pena di inefficacia degli atti assunti, il Consiglio comunale decide sulle stesse, apportando agli atti di PGT le modificazioni conseguenti all’eventuale accoglimento delle osservazioni.

Gli atti di Piano di Governo del Territorio acquistano efficacia con la pubblicazione dell’avviso della loro approvazione definitiva sul Bollettino ufficiale della Regione, da effettuarsi a cura del comune.

Avvio del procedimento

Con deliberazione di Giunta Comunale n 185 del 21 dicembre 2015  è stato dato avvio di procedimento per la redazione della variante generale di Piano di Governo del Territorio (P.G.T.) ai sensi della l.r.  11/03/2005, n° 12 e s.m.i.

Si comunica che, ai fini della determinazione delle scelte urbanistiche, chiunque ne abbia interesse potrà presentare suggerimenti e proposte in triplice copia se presentate in forma cartacea al Protocollo Generale del Comune di Concorezzo – Piazza della Pace n. 2 –, ovvero mezzo pec alla casella di posta certificata del Comune  protocollo@comune.concorezzo.mb.legalmail.it, entro 60 giorni dalla pubblicazione dell’ avviso all’Albo Pretorio e, cioè, fino al giorno 8 marzo 2016 compreso.

Idee e temi per il nuovo Piano di Governo del Territorio

L’Amministrazione Comunale, nell’ambito del processo di revisione del Piano di Governo del Territorio, ha programmato un incontro con l’obiettivo di  raccogliere idee e spunti per il futuro sviluppo della città.

L’incontro si svolgerà nel pomeriggio del 28 marzo 2018 dalle ore 18.00 alle ore 20.00 presso il Centro Civico “Lino Brambilla”, Piazza Falcone e Borsellino

La riunione si svolgerà utilizzando il format dei tavoli tematici che consentono ai partecipanti di discutere ed approfondire le questioni legate allo sviluppo ed al rilancio della città con i professionisti incaricati della stesura della variante urbanistica.

Tale confronto si inserisce nel processo partecipativo, quale fase di approfondimento degli obiettivi del Piano.

Fermo restando la possibilità di presenza senza iscrizione, per facilitare la preparazione dell’incontro si invita ad inviare la propria disponibilità a partecipare ai tavoli di lavoro mediante comunicazione via email all’indirizzo urbanistica@comune.concorezzo.mb.it o direttamente presso l’ufficio tecnico comunale.

In allegato locandina con il programma dell’incontro e il dettaglio degli argomenti che verranno trattati nei singoli tavoli tematici.

Idee e temi per il nuovo Piano di Governo del Territorio – sintesi dei contributi

Pubblichiamo una sintesi dei contributi emersi dai tavoli tematici nell’ambito del processo partecipativo relativo alla Variante generale al Piano di Governo del Territorio.

Approvazione linee guida per la redazione della Variante generale al Piano di Governo del Territorio

Pubblichiamo una copia della deliberazione di Consiglio Comunale n. 17 del 27 febbraio 2018 che ha approvato le linee guida per la progettazione della Variante generale al vigente Piano di Governo del Territorio.

L’originale, con tutti gli allegati, è reperibile nella sezione “Albo Pretorio” del presente sito Internet.

Valutazione ambientale strategica – Documento di scoping

Il documento di scoping, secondo le disposizioni regionali, rappresenta il primo documento preliminare della procedura di Valutazione Ambientale Strategica ed è utile per la consultazione con i soggetti istituzionali interessati e con il pubblico.

Tale fase prevede un processo partecipativo che coinvolge le autorità con competenze ambientali potenzialmente interessate dall’attuazione della variante, affinchè siano condivisi il livello di dettaglio, la portata delle informazioni e le metodologie.

Prima conferenza di Valutazione ambientale strategica

In data 9 luglio 2018 si è tenuta la prima conferenza di Valutazione Ambientale Strategica relativa alla Variante Generale al Piano di Governo del Territorio, di cui si allega il verbale.