Aperte le candidature per l’iscrizione al Registro dei negozi e delle attività storiche

Sono aperte le domande di iscrizione al Registro dei negozi e attività storiche di Concorezzo per l’anno 2020. Il requisito fondamentale è quello di avere alle spalle 50 anni di lavoro in città.

Le domande di iscrizione possono essere presentate entro il 30 aprile 2020 presso l’ ufficio protocollo del Comune di Concorezzo.

Alleghiamo la modulistica, il manifesto e il regolamento. Questo materiale è anche disponibile presso l’ufficio SUAP.

 

Si tratta di un riconoscimento istituito nel 2013 dal Comune di Concorezzo e dall’Archivio Storico. Nel corso di questi sette anni sono state consegnate in totale 43 targhe ad altrettanti negozi e attività cittadine che sono entrate a far parte del registro.

La consegna delle targhe che i negozianti possono affiggere fuori dal loro negozio, avviene ogni anno nel corso delle iniziative e degli incontri istituzionali organizzati in occasione della festa del paese nel mese di novembre.

“L’obiettivo del Registro dei negozi e attività storiche è quello di sostenere il patrimonio economico, storico e culturale del nostro Comune valorizzando l’attività dei singoli artigiani o negozianti che hanno fatto la storia della nostra città- ha sottolineato il vicesindaco Micaela Zaninelli-. Si tratta di un riconoscimento che mira a contribuire alla difesa dell’identità commerciale locale e alla conservazione del patrimonio rappresentato dalle testimonianze storiche del commercio e della produzione.

La situazione attuale ha causato concrete difficoltà alle attività produttive del territorio lombardo e anche Concorezzo sta affrontando un momento delicato proprio per via delle restrizioni di carattere generale previste dalle normative nell’ambito del contenimento del Coronavirus. Un momento che potrà essere certamente superato grazie all’immancabile laboriosità e a una cultura del lavoro intrinseca e ben radicata nella nostra zona. Il Comune, da parte sua, in questo momento più che mai, non mancherà di essere al fianco degli imprenditori e dei negozianti che con impegno ogni giorno lavorano in città”.

 

Concorezzo, 3 marzo 2020