CORONAVIRUS. Indicazioni per i parenti e utenti della RSA Villa Teruzzi

La cooperativa che opera nell’ambito della RSA Villa Teruzzi ha predisposto delle indicazioni per i familiari, residenti e lavoratori della RSA Villa Teruzzi, nonché per gli utenti e familiari del servizio domiciliare di RSA aperta.

Comunicazione per i Visitatori / Famigliari delle Strutture Residenziali

1. E’ fatto espresso divieto di accesso ai familiari e visitatori: a. con evidenti sintoni influenzali (tosse, raffreddore, ecc.); b. provenienti dalle province di Lodi, Bergamo, Pavia, Padova, Venezia, Cremona; c. che nei precedenti 15 giorni abbia intrapreso un viaggio in Cina.

2. E’ ammessa la presenza di 1 visitatore per nucleo (si suggerisce di richiedere appuntamento) e per la durata massima di 1 ora (per consentire un avvicendamento dei familiari) con prelazione dei familiari di primo grado o conviventi;

3. E’ obbligatorio, prima di accedere al Servizio, provvedere alla disinfezione delle mani con gel idroalcolico (o con acqua e sapone in caso di temporaneo esaurimento del disinfettante);

4. Sono sospese le riunioni con i familiari, le visite esterne alla Struttura e le feste aperte al territorio;

5. Sono consentiti i colloqui in Struttura con il Responsabile del Servizio previo appuntamento telefonico.

 

Comunicazione per i Utenti / Famigliari dei Servizi Assistenziali Domiciliari

L’Operatore incaricato dello svolgimento del servizio qualora l’Utente o un Familiare manifestino evidenti sintomi influenzali (febbre, problemi respiratori, tosse, raffreddore) provvederà a somministrare un questionario di autotutela. Qualora, oltre alla sindrome influenzale, ricorra almeno una delle seguenti condizioni: • l’Utente o un Familiare abbiano risieduto, soggiornato o visitato territori oggetto di casi conclamati (Cina, province di Lodi, Bergamo, Pavia, Padova, Venezia, Cremona); • l’Utente o un Familiare abbiano avuto contatti con persone provenienti dai territori oggetto di casi conclamati (Cina, province di Lodi, Bergamo, Pavia, Padova, Venezia, Cremona);
il Servizio verrà precauzionalmente sospeso e si procederà alla segnalazione al Servizio Sociale per i provvedimenti del caso.

 

In allegato anche le note informative complete.