Comodato gratuito a parenti

Dal 2016, nel caso in cui si conceda un immobile a titolo di comodato a un parente di primo grado in linea retta (quindi, un genitore o un figlio), il comodante gode della riduzione della base imponibile dell’IMU al 50%.
Le condizioni per usufruire di questi benefici sono:
1. l’immobile deve essere adibito ad abitazione principale
2. l’immobile non deve appartenere a una delle categorie catastali cd di lusso (A/1, A/8, A/9)
3. il contratto di comodato deve essere regolarmente registrato
4. il comodante:
– deve possedere un solo immobile in Italia, oltre all’abitazione principale non di lusso, sita nel territorio in cui è ubicato l’immobile concesso in comodato;
– deve risiedere e avere la sua dimora abituale nello stesso Comune in cui l’immobile è concesso in comodato;
– deve presentare la dichiarazione IMU che attesti il possesso dei requisiti.

ALLEGATI
Risoluzione 1/DF del 17 febbraio 2016