Organizzazione di riunioni e assemblee: da privilegiare gli spazi aperti

Per quanto riguarda le riunioni e le assemblee in questa fase dell’emergenza sanitaria è da privilegiare l’organizzazione degli incontri in spazi esterni e da remoto.

Nello specifico occorre fare riferimento a questa indicazione normativa:

“Le assemblee di qualunque tipo, condominiali o societarie, ovvero di ogni altra forma di organizzazione collettiva, possono svolgersi in “presenza fisica” dei soggetti convocati, a condizione che siano organizzate in locali o spazi adeguati, eventualmente anche all’aperto, che assicurino il mantenimento continuativo della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro fra tutti i partecipanti, evitando dunque ogni forma di assembramento, nel rispetto delle norme sanitarie di contenimento della diffusione del contagio da COVID-19.
Resta ferma la possibilità di svolgimento delle medesime assemblee da remoto, in quanto compatibile con le specifiche normative vigenti in materia di convocazioni e deliberazioni”.